Al 78°Festival del Cinema di Venezia tra lusso e territorio

E' in corso la 78esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, uno degli appuntamenti più importanti e blasonati della cinematografia mondiale, una vera e propria vetrina glamour, dove, spesso, il cinema passa anche in secondo piano.

Rispetto all'edizione del 2020, in tono minore e molto "sobria" questo 2021 ci ha riportato agli antichi splendori con un red carpet sfavillante, lussuoso, a volte anche eccessivo, dove le star, gli attori, le attrici, ma anche le "influencer" e gli ospiti si sono dati battaglia a colpi di outfit e dress code a volte, purtroppo,  non proprio azzeccatissimi.

Ad aprire le danze in Giorgio Armani Privé proprio la madrina del festival la spumeggiante Serena Rossi.

Lisa Tibaldi Terra Mia blog news notizie Al Festival del Cinema di Venezia 2021

Ma è sul red carpet festivaliero italiano più cool del mondo che Re Giorgio e il suo  Made in Italy hanno spopolato: da una chicchissima Isabelle Huppert ad una strepitosa Levante, da un total red di Adria Arjona al total black di Pedro Almodovar, da Roberto Benigni a Nicoletta Braschi, da Greta Ferro a Barbara Palvin, da Alice PaganiLaura Haddock, da Madisin Rian a Paolo Sorrentino e Daniela Sorrentino, e la lista potrebbe continuare all'infinito, con look non sempre promossi o che hanno rasentato la sufficienza, a giudizio degli "esperti di settore", questo è il caso di dirlo!

Un ritorno al nero, sempre di gran moda, a colori neutri molto glamour, ma difficili da indossare, ma anche tanto rosso (che non è proprio il massimo su un red carpet), e tanta voglia di colore, per osare, per una rinnovata voglia di ripartenza e di ritrovata positività ed energia!

Un Festival del Cinema che quest'anno dialoga anche con il territorio, con eventi che parlano di luoghi straordinari e di terra di origine, di Terra Aurunca per la precisione, con il "Premio Ulisse Terra di Cinema", grazie all’impegno della presidente del Parco Riviera di UlisseCarmela Cassetta, madrina di un evento speciale all’interno degli eventi collaterali alla rassegna cinematografica.

 

Lisa Tibaldi Terra Mia Blog news notizie la presidente del parco Riviera di Ulisse Carmela Cassetta premia il regista Ferzan Ozpetek al premio Ulisse: Terra diCinema

La Prima Edizione del Premio Ulisse Terra di Cinema, lo scorso 9 settembre, ha proclamato vincitore il regista Ferzan Özpetek, che si è particolarmente distinto, nella sua carriera, nel raccontare la bellezza e la varietà del territorio, girando,  proprio nelle località che affacciano nel Golfo di Gaeta,  il suo "Saturno Contro". Il regista era già stato protagonista il giorno precedente del red carpet e di una festa a tema per i 20 anni delle "Fate Ignoranti".E per omaggiare maggiormente il suo territorio la Presidente del Parco Carmela Cassetta ha deciso di indossare gli accessori moda esclusivi ed ecosostenibli di Lisa Tibaldi Tibaldi Terra Mia , Alta Bigiotteria a forte connotazione territoriale realizzata a mano con foglie di Stramma (erba locale anticamente usata per cesteria) che ha, da sempre, nella sua vision

#AmolamiaTerra.

Cinema e Terra di origine, lusso e artigianalità Made in Italy per un evento che vuole ricordare le molte opere cinematografiche girate nel Golfo di Gaeta dagli anni ’50 ad oggi: La Ciociara, Per grazia ricevuta, Febbre da cavallo, fino ad arrivare a Saturno contro, Gomorra (la serie), L’amica geniale, Il trono di spade. Per ricordarle tutte è stata preparata per l’occasione una brochure digitale scaricabile tramite QR-code che verrà presentato a Venezia insieme al corto “Terre d’Ulisse” di Antonio Visceglia e Zaira Magliozzi.

Lisa Tibaldi Terra Mia Blog news notizie al Festival del Cinema di Venezia 2021 la presidente del Parco Riviera di Ulisse, Carmela Cassetta premia il regista Ferzan Ozpetek

Una Terra Aurunca che sempre più spesso è protagonista, in uno splendido connubio di arte, storia, cultura, splendidamente rappresentata nelle collezioni ecosostenibili e artigianali di Lisa Tibaldi in un mix & match tra tradizioni antiche e contemporaneo di assoluto fascino, in una visione timeless, come del resto sono i migliori film.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

lascia un commento